Luca Mercalli
Eventi

MontagnAmbiente, un festival in forma di trekking. Sulle tracce della “Laudato si’…”

Un evento in alta quota, da vivere come un’escursione sulle cime piemontesi dell’Alpe di Devero, sopra i 1.600 metri. Insieme ad esperti sul clima, la biodiversità, la protezione dell’ambiente montano. A cura di Casacomune, con iscrizioni aperte fino al 10 agosto

23 Luglio 2023

Conoscere la montagna, la sua trasformazione e le risorse per proteggerla. In Piemonte, Casacomune e il Club alpino italiano propongono MontagnAmbiente, dal 31 agosto al 3 settembre: un festival sotto forma di trekking e di riflessioni sulla montagna, per una vacanza in compagnia sull’Alpe di Devero, conosciuta anche come l’Alpe del sorriso per la sua grande varietà di fiori e di piante, con una straordinaria alternanza stagionale di fioriture.

Soggiorno in alta quota

Eventi e pernottamenti sono organizzati presso il rifugio Castiglioni, a 1.634 metri, all’interno dell’area protetta del Parco naturale dell’Alpe Veglia e dell’Alpe Devero. Trekking e momenti seminariali sono a pagamento; per partecipare è necessario iscriversi, entro il 10 agosto, tramite il format disponibile sul sito di Casacomune. Questa è un’associazione nata dal Gruppo Abele, una scuola di formazione, di dialogo culturale e confronto con esperienze attive sul campo, per promuovere i valori e le azioni dell’ecologia integrale e della giustizia sociale. Come racconta Mirta Da Pra Pocchiesa, tra le fondatrici e coordinatrice di Casacomune:

 

Mirta Da Pra Pocchiesa, fondatrice di Casacomune

Foto: Casacomune

«Casacomune riflette sui contenuti proposti dall’enciclica Laudato si’… di papa Francesco e ha l’obiettivo di fornire percorsi formativi a persone provenienti da contesti e professioni molto diversificate, sui temi ambientali e sociali».

Il programma

Il programma di MontagnAmbiente prevede escursioni giornaliere la mattina, l’1 e il 2 settembre, guidate dagli accompagnatori del Cai e dai Carabinieri forestali di Baceno, inoltre incontri e dialoghi tutti i giorni a partire dalle 17.00. con esperti sui temi della montagna, del cambiamento climatico e delle difficoltà che vivono le terre alte. L’appuntamento prende il via alle 16 del 31 agosto con il ritrovo dei partecipanti e il primo incontro dedicato al Clima che cambia in una montagna fragile e alle scelte lungimiranti da compiere per tutelare questo prezioso ambiente.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Casacomune (@casa.comune)


Apre i lavori Mirta Da Pra,  prosegue Luca Mercalli, presidente della Società meteorologica italiana. Tra gli esponenti che parteciperanno agli incontri successivi ci sono Bruno Migliorati  (presidente del Cai Piemonte), Ornella Giordana (referente di montagnaterapia e accompagnatrice Cai), Luigi Ciotti (presidente di Casacomune, Gruppo Abele e Libera) e molti altri fra esperti di montagna, del territorio o titolari di attività presenti nell’area, come aziende di allevamento e di coltivazione della canapa.

È possibile seguire gli incontri, previa iscrizione sul sito, senza partecipare ai trekking.

Il livello delle escursioni è facile ma necessita comunque di un allenamento fisico minimale. Per le due giornate sono stati individuati due percorsi con diversi livelli di difficoltà e lunghezza: a Piamdoglio Codelago o a Grande est del Devero il primo settembre e a Lago Nero in Val Buscagna o Monte Cazzola e Punta d’Orgogna il 2 settembre. Il 3 settembre, passeggiate brevi nella piana del Devero.

 

Trekking in alta quota con Casacomune

Foto: Casacomune

Per saperne di più

Leggi anche:  L'estate al ritmo giusto. Dieci eventi fra cultura, sapori ed agroecologia

 

Condividi questo articolo: