Una composizione grafica con mosaici e fotografie di uccelli
Biodiversità

In viaggio nel Delta del Po, fra arte e natura

A Ravenna fino al 4 giugno una mostra che racconta la biodiversità attraverso le testimonianze degli antichi mosaici bizantini

Francesca Santoro 15 Aprile 2023

Un viaggio nel Delta del Po attraverso le antiche testimonianze artistiche del territorio. È quello che propone Il patrimonio della biodiversità. Mosaico e natura: la mostra che raccoglie a Ravenna (Palazzo Rasponi dalle Teste) fino al 4 giugno le rappresentazioni musive, risalenti al V secolo d. C., delle specie floreali e faunistiche che ancora oggi popolano il Parco regionale.

Ravenna del resto è famosa sia per il patrimonio storico che trova nei mosaici bizantini una delle massime espressioni dell’arte antica, sia per le bellezze paesaggistiche e naturali del circondario. La mostra porta a sintesi questi due aspetti attraverso le riproduzioni in dettaglio delle opere presenti a Sant’Apollinare in Classe, nella Cappella di Sant’Andrea, nel Mausoleo di Galla Placidia e negli altri monumenti di culto divenuti Patrimonio Unesco dell’umanità.

In particolare è la ricchissima avifauna del Delta ad emergere, forte di oltre 300 specie segnalate, che le decorazioni religiose hanno interpretato anche sul piano simbolico. Spiega Aida Morelli, presidente del Parco del Delta del Po:

 

Aida Morelli, presidente del Parco del Delta del Po, in una zona naturale accanto fiume

Aida Morelli, presidente del Parco del Delta del Po (Foto: Facebook)

«I soggetti rappresentati nei mosaici e nelle fotografie attestano la persistenza di elementi naturali caratteristici, che non sono cambiati nel corso del tempo e che si possono ammirare anche oggi dal vivo nelle varie aree del parco, che sono uniche, emozionanti e spettacolari».

Mosaici e fotografie

La mostra è stata curata, oltre che dalla Morelli, da Giacomo Costantini (assessore al Turismo del Comune di Ravenna), Maria Grazia Marini (dirigente del Servizio turismo del Comune di Ravenna) e Massimiliano Costa (direttore del Parco del Delta del Po). Accanto alle riproduzioni dei mosaici, realizzate dal Gruppo mosaicisti di Ravenna all’inizio degli anni ‘50, completano l’esposizione gli scatti di Luciano Piazza, Roberto Zaffi e Nicola Merloni oltre a numerosi testi di taglio storico e divulgativo. In più è presente un video curato da Andrea Bernabini e Matteo Bevilacqua dal titolo “Tessere e dettagli”.

Per saperne di più

www.turismo.ra.it
+39 054435404

turismo@comune.ravenna.it

Condividi questo articolo:

Notizie correlate